<< Ritorna all’attualità

Focus del mese : Echiquier Major SRI Growth Europe

Leader di crescita, creatori di valore sostenibile, governance di qualità… I fondamentali di Echiquier Major rinominato nel 2018 Echiquier Major SRI Growth Europe rimangono immutati. Un DNA solido e un portafoglio di convinzione concentrato gli hanno consentito di opporre resistenza di fronte alla debolezza generalizzata dei mercati (-8,3% contro -10,6% per l’indice di riferimento). Tra i migliori contributori alla performance dell’anno annoveriamo DASSAULT SYSTEMES, ASTRAZENECA o AMADEUS.

Nel 2018, il fondo ha approfittato del suo posizionamento su questi titoli growth, di qualità e poco indebitati. Due settori difensivi hanno fornito un contributo significativo alla performance: la salute – ASTRAZENECA, NOVO NORDISK, GRIFOLS – con una performance assoluta del +7,7%, e i consumi di base – L’OREAL, KERRY, UNILEVER – con una performance del +3,5%. Di contro, la finanza e i consumi discrezionali hanno impattato negativamente il fondo (-25,2%).

 

Le operazioni

Congiunturali

Il 2018 si è concluso su una nota di pessimismo. Il quantitative easing che ha sostenuto i mercati dal 2009 andrà effettivamente scemando. Alla stretta monetaria sul punto di iniziare si sommano gli interrogativi legati alla durata e alla resilienza del ciclo economico americano ma anche della Cina, dove l’industria manifatturiera è in situazione di stallo e il mercato immobiliare rimane fragile. Data la mancanza di una leadership forte l’Unione Europea continua a deludere, tra ascesa del populismo in Italia e tergiversazioni legate alla Brexit.

In questo contesto, abbiamo posizionato il fondo per il 2019 e più volte ridotto il beta per poter fronteggiare le incertezze legate al nuovo scenario economico. Siamo intervenuti cedendo RICHEMONT e ZALANDO vista la mancanza di visibilità sul loro percorso di crescita e alleggerendo i titoli ciclici oltre a quelli le cui stime evidenziano un rischio di revisione al ribasso (DSM, INFINEON, LEGRAND e ASML).

 

Fondamentali

Data la poca visibilità a breve termine manteniamo il nostro posizionamento prudente per iniziare il 2019. Abbiamo quindi incrementato la nostra esposizione alle società di crescita visibile. Queste convinzioni, al centro della strategia di Echiquier Major SRI Growth Europe, rappresentano ormai più del 70% del portafoglio. A dicembre siamo entrati in AIR LIQUIDE. L’orizzonte è sgombro per questo leader mondiale dei gas industriali che vanta una base di crescita solida per il 2019 vista l’implementazione di nuove capacità, un contesto di prezzi favorevoli e contratti a lungo termine che garantiscono dei volumi importanti.

Abbiamo approfittato di un calo eccessivo del 4° trimestre 2018 per rafforzare le nostre posizioni in TEMENOS, ACCENTURE, TELEPERFORMANCE e CELLNEX. Abbiamo altresì accentuato, con NOVO NORDISK, la nostra esposizione al settore farmaceutico che genera storicamente sovraperfomance quando gli indicatori macroeconomici peggiorano, mentre ASTRAZENECA  rimane la prima posizione del fondo (4,95%).

 

Strategia d’investimento

Rimaniamo prudenti nel 2019 anche se alcune decisioni potrebbero portare una piccola ventata di ottimismo. La politica monetaria americana potrebbe allentarsi se l’economia dovesse rallentare a livello globale. Un accordo commerciale sino-americano potrebbe tranquillizzare i mercati e un esito meno negativo della Brexit fare da catalizzatore per un re-rating del mercato britannico che continua a essere poco costoso. Infine, le valorizzazioni attraenti dei settori più ciclici potrebbero essere all’origine di un re-rating.

Manteniamo la nostra strategia d’investimento di convinzione oltre al nostro processo rigoroso di selezione. Il nostro baricentro continuano a essere le società growth e di qualità, leader nei loro settori, che gestiscono correttamente i loro rischi ambientali, sociali e di governance.