Olivier de Berranger

Commento del 29 giugno

Tenere alta la guardia 

L’argomento della settimana del  29/06/2020

a cura di Clément Inbona – Gestore  

Sta cambiando il rapporto di forza nel combattimento in cui si affrontano l’economia europea e il coronavirus. Al termine di un primo round in cui era andata praticamente al tappeto, l’economia ha ripreso a combattere tenendo alta la guardia.

Lo scontro non avrebbe potuto iniziare peggio. Groggy e in affanno, l’economia europea si è trovata a dover affrontare uno degli shock sanitari più pesanti della sua storia.

Stridevano, in un primo momento, la mancanza di preparazione e l’assenza di coordinamento per fare fronte a un avversario sconosciuto. Superato l’uragano del primo round, il lockdown ha permesso all’economia di riprendersi e di sviluppare una strategia in grado di invertire il rapporto di forza. Questa strategia di sostegno incondizionato da parte delle autorità monetarie e le ambiziose misure di bilancio adottate a livello nazionale vanno ora di pari passo con una maggiore solidarietà tra Paesi.

Al centro della strategia monetaria, la “garde” cerca di ripristinare condizioni monetarie accomodanti. Le misure di bilancio consentiranno di schivare i colpi inferti dall’avversario e di limitare i danni agli organi vitali, le famiglie e le imprese. Infine, tutto il team è più coeso e unito contro gli attacchi.

Con una rinnovata fiducia l’economia europea si sta quindi preparando ad affrontare il prossimo round. La ripresa che si sta profilando si annuncia sotto i migliori auspici: le vendite al dettaglio stanno ripartendo, la fiducia delle imprese e delle famiglie è in crescita e la diffusione dell’epidemia sembra essere sotto controllo. Il combattimento sarà lungo, ma il rapporto di forza è ormai favorevole all’economia europea.

Commento redatto il 26/06/20.